Ponti raschiafango a trazione periferica

 

I ponti raschiafango vengono normalmente installati su impianti di depurazione di tipo medio e grande ed è costituito da una travata mobile con funzione di passerella (1), un carrello laterale di trazione, un perno centrale (2), un cilindro centrale delimitante il comparto di flocculazione (3), una lama raschiante di fondo a profilo logaritmico (4), una tramoggia di raccolta schiume – scum box (5), una lama schiumatrice (6), un bordo paraschiuma (7) e uno stramazzo a profilo Thomson (8). Il gruppo di comando, in posizione periferica, trascina la passerella intorno a un asse centrale. La presenza di un’idonea zona di ricircolo centrale e del comparto di flocculazione consente l’adeguata coagulazione e flocculazione dell’acqua che completa la sua chiarificazione nella zona più esterna. Le lame raschia fanghi provvedono ad asportare i fanghi precipitati sul fondo inclinato della vasca e a raccoglierli in una fossa toroidale sita al centro della vasca, dalla quale vengono poi estratti. Il sistema costituito dalla lama schiumatrice, dal deflettore paraschiuma e dalla tramoggia di raccolta schiume consente di allontanare le sostanze galleggianti.

 

Voce di capitolato tipica – ponte raschiafango in acciaio al carbonio zincato a caldo per le parti emerse e in esecuzione acciaio inox AISI 304 per le parti immerse e composto da :

  1. Trave in tubolare rettangolare intralicciato, completa di passerella larghezza totale 1000, utile mm 900)   costituita da grigliato isoftalico, corrimano con arresti al piede – freccia max. 1/750 della luce – portata sovraccarico accidentale Kg 250/m².
  2. Il carrello è snodato rispetto all’asse verticale per garantire il perfetto allineamento dell’asse di rotazione delle ruote rispetto alla posizione di installazione del perno centrale: in questo modo viene ridotto al minimo lo sforzo per l’avanzamento del ponte nonché l’usura delle ruote stesse. Il carrello è dotato di ruote gommate marca Trelleborg Ø 330/120-220 – carico per ogni ruota kg 1.150
  3. Gruppo di traslazione con le seguenti caratteristiche: Riduttore epicicloidale con trasmissione assiale alla ruota motrice; motore elettrico IP 55 – V380 Hz 50 ; potenza installata kW 0,37 – 0,75; Velocità periferica m/min. 1 – 2
  4. Perno centrale con cuscinetti radiali ed assiali, distributore rotante per l’alimentazione elettrica a N° 6 Il perno centrale di nostra produzione, oltre ad avere una maggiore affidabilità rispetto alle ralle che si trovano in commercio, necessita di minor manutenzione (il perno può essere riempito di grasso in modo che la durata della lubrificazione sia più lunga rispetto ad una ralla); si può sostituire direttamente dalla passerella senza necessità di dover spostare il ponte in caso di manutenzione o sostituzione. Il meccanismo del perno centrale è costituito da un cuscinetto assiale a sfere e due radiali a sfere facilmente reperibili sul mercato (SKF o simili).
  5. Lame raschiafango regolabili in tutte le direzioni per adattarsi perfettamente al fondo della vasca. Ogni lama ha una larghezza da 1000 a 1500 mm. Le lame sono indipendenti per essere regolate in modo da ottimizzare il raschiamento della vasca ed allo stesso tempo lasciare delle vie di fuga tra una lama e l’altra in caso venissero incontrati dalle stesse ostacoli che possono danneggiare lame e ponte od in caso di carico di fango eccezionale, per essere poi raccolto nel giro successivo. Le lame sono costruite in lamiera di spessore adeguato, con bordo in Polizene 1000 (materiale termoplastico ad altissimo peso molecolare). In particolare le lame di fondo sono di questo materiale la cui buona resistenza ed il basso coefficiente d’attrito ovviano i problemi che possono incontrare le lame con le ruote (che spesso si bloccano segnando il fondo della vasca e mettendo sotto sforzo il ponte) e la lama in gomma che si usura più velocemente. Le lame sono disposte con la stessa inclinazione rispetto alla direzione radiale (spirale logaritmica) in modo da convogliare il fango verso il centro della vasca lungo un percorso di pendenza costante e supportate tramite tubolari quadri vincolati sulla parte inferiore del ponte con opportuni snodi.
  6. Tutta la bulloneria in acciaio inox A2
  7. Interruttore di emergenza a bordo macchina su cassetta stagna
  8. Gonna di calma in AISI 304
  9. Macchina costruita nel rispetto alla vigente Direttiva Macchine

 

Continuando ad usufruire l contenuti del sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies. più informazioni...

Le impostazioni dei cookie per questo sito sono impostate su "consenti cookies" per offrirti la migliore esperienza possibile di navigazione. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto" di seguito, allora si acconsente a questo.

Chiudi